Tasty Recipes | Communication | SwiftKey 3 Keyboard Free
NOTIZIE

Bohemian Rhapsody, ecco il trailer italiano del film su Freddy Mercury 

La vita e i trionfi internazionali dei Queen, nel film incentrato sul loro leggendario ed eccessivo frontman, morto nel 1991.

15.05.2018 - Autore: Mattia Pasquini
Impossibile da replicare. Ovviamente parliamo di una figura come quella di Freddie Mercury, pseudonimo di Farrokh Bulsara, nato a Zanzibar nel 1946 e morto a 45 anni per una broncopolmonite aggravata da complicazioni dovute all'AIDS. Eppure Bohemian Rhapsody ci prova. Il biopic affidato a Dexter Fletcher dopo il licenziamento di Bryan Singer si avvicina e i fan di tutto il mondo potranno finalmente ammirare Rami Malek nei panni dell'immortale leader dei Queen. Le sue tutine, le giacche di pelle, la canottiera bianca, le scarpe sportive, le mise indimenticabili che appaiono anche nel primo teaser italiano del film:
 

Con lui Ben Hardy (Roger Taylor), Joseph Mazzello (John Deacon) e Gwilym Lee (Brian May), mentre le note di Another One Bites the Dust si mescolano con quelle di Killer Queen e del classico che dà il titolo al film. E idealmente siamo noi a premere il pulsante di rewind che vediamo sullo schermo per rivivere i primi gloriosi quindici anni della rock band inglese, fino al leggendario evento mondiale del Live Aid del 1985.

In assenza di una vera e propria sinossi, la presentazione ufficiale recita: Una celebrazione dei The Queen, la loro musica e il loro straordinario cantante Freddie Mercury, che sfidando gli stereotipi e le convenzioni diventò uno dei performer più amati del pianeta. Il film ripercorre l'ascesa della band attraverso le loro iconiche canzoni fino alla quasi totale implosione, tra gli eccessi fuori controllo di Mercury e la trionfante reunion alla vigilia del Live Aid, quando il frontman dovette affrontare la malattia più pericolosa guidando la band in una delle più grandi esibizioni della storia della musica rock.


Bohemian Rhapsody, distribuito dalla 20th Century Fox, sarà distribuito nelle sale statunitensi a partire dal 2 novembre 2018 (e non più il 25 dicembre come inizialmente annunciato).